In evidenza

I monarchici di Roma votano Italia Reale

I monarchici di Roma voteranno Novellino Sindaco

e la lista di Italia Reale-Stella e Corona

 

L’Unione Monarchica, dopo aver utilizzato anonimi ascari, è uscita allo scoperto ed ha riesumato un linguaggio da incubo, dal ciarpame accumulato in lunghi decenni di asservimento a tutti i peggiori partiti repubblicani. 

Il ricatto del pericolo di un’ inesistente dispersione di voti ci ha riportato ai tempi peggiori della cosiddetta prima repubblica, quando la DC, impaurendo, con la minaccia comunista gli elettori moderati, chiedeva voti a destra per portarli a sinistra, U.M.I. consenziente.

Oggi esiste il doppio turno che rende inefficace qualunque paura di dispersione del voto .

Inoltre non si comprende a favore di chi i voti non dovrebbero essere dispersi. Le coalizioni sono ormai due facce della stessa sporca medaglia : si tratta di un sistema che ha istituzionalizzato la corruzione , diffuso l’ insicurezza, umiliato il lavoro della gente.

comunicati, italiareale, politica, roma

Radio Radicale Intervista Angelo Novellino

 

Intervista ad Angelo Novellino sulle prossime elezioni comunali a Roma

Angelo Novellino candidato a Sindaco del Comune di Roma della Lista Monarchici Italia Reale

Durata  4 min  5 sec

via    http://www.radioradicale.it/scheda/379995/intervista-ad-angelo-novellino-sulle-prossime-elezioni-comunali-a-roma

 

audio

Con noi la restaurazione morale

Gian Piero CovelliGian Piero Covelli, medico, figlio di Alfredo, l’ultimo segretario del Partito Democratico Italiano di Unità Monarchica e precursore del pensiero della destra liberale moderna, si candida alle...

Gian Piero Covelli, medico, figlio di Alfredo, l’ultimo segretario del Partito Democratico Italiano di Unità Monarchica e precursore del pensiero della destra liberale moderna, si candida alle amministrative con Italia Reale, alias il partito monarchico di una volta declinato nella modernità. Una minoranza radicata nella Capitale che punta alla "Restaurazione morale”.

  • Come convincere a votare stella e corona?

«È un test sperimentale su Roma dopo la nostra Costituente, perché pensiamo che sia stata malgovernata e ci sentiamo un veicolo giusto come alternativa di sistema. Ci presentiamo con una lista autonoma, non abbiamo alcun riferimento dinastico. Cercheremo di convincere con battaglie concrete, spiegando che l’istituzione monarchica è quella che maggiormente salvaguardia l’identità della città».

comunicati, politica, rassegna, roma

Pages