italiareale

Novellino denuncia la disinformazione di Ballarò

ANGELO NOVELLINO DENUNCIA LA DISINFORMAZIONE DI BALLARÒ

Angelo Novellino, candidato sindaco di Roma con Italia Reale, lista monarchica per Roma, ha denunciato questa mattina l'esclusione sua e degli altri 15 candidati "minori" dalla puntata di ieri sera di Ballarò, parlando di maldestro tentativo di simulare una presunta democrazia dell'informazione. Abbiamo raccolto le sue reazioni.

A Parolibero ha dichiarato: "Tutti noi candidati cosiddetti 'minori' ci siamo presentati all'appuntamento con la giornalista di Ballarò con un cartello di protesta. A ciascuno di noi sono stati dati solo venti miseri secondi, durante i quali ognuno si è presentato e poi ha risposto con la scena muta alle domande che la giornalista aveva preparato per noi. Questa è stata la scenetta. In realtà poi non è stato mandato in onda nemmeno nulla di tutto ciò. Invece di quello che avevamo preparato hanno mandato immagini di repertorio del Tg3."

Il programma del candidato Angelo Novellino

Elezioni comunali Roma: il programma del candidato Angelo Novellino

A pochi giorni dalle elezioni del 26 e 27 maggio, i programmi elettorali dei candidati sindaci di Roma. Angelo Novellino è in lizza con "Italia Reale"

Elezioni comunali Roma: il programma del candidato Angelo Novellino „ In attesa delle Elezioni Comunali 2013, i programmi dei candidati sindaci di Roma. Angelo Novellino corre con “Italia Reale”.

Il suo programma, come egli stesso lo definisce, risponde ad “una vera e propria Restaurazione Morale

I monarchici di Roma votano Italia Reale

I monarchici di Roma voteranno Novellino Sindaco

e la lista di Italia Reale-Stella e Corona

 

L’Unione Monarchica, dopo aver utilizzato anonimi ascari, è uscita allo scoperto ed ha riesumato un linguaggio da incubo, dal ciarpame accumulato in lunghi decenni di asservimento a tutti i peggiori partiti repubblicani. 

Il ricatto del pericolo di un’ inesistente dispersione di voti ci ha riportato ai tempi peggiori della cosiddetta prima repubblica, quando la DC, impaurendo, con la minaccia comunista gli elettori moderati, chiedeva voti a destra per portarli a sinistra, U.M.I. consenziente.

Oggi esiste il doppio turno che rende inefficace qualunque paura di dispersione del voto .

Pages